Il Boeing nel parco sottomarino del Bahrein - Foto: instagram/tourismbh
Il Boeing nel parco sottomarino del Bahrein – Foto: instagram/tourismbh
Gli appassionati di immersioni avranno presto a disposizione uno spot molto particolare per le loro avventure subacquee: un parco sottomarino tematico di centomila metri quadrati, il più grande del mondo, con tanto di jet lungo settanta metri appositamente calato sul fondale.

Aprirà nei prossimi mesi nel Golfo Persico al largo delle coste del Bahrein. Il parco nasce sotto l’egida della casata reale del paese: la notizia è stata comunicata da sua altezza Shaikh Abdullah bin Hamad Al Khalifa, secondogenito del re del Bahrein e presidente del Supreme Council for Environment.

Ulteriori dettagli saranno diffusi in seguito; la data di apertura al pubblico, per esempio, è ad oggi indicata a un generico “prima dell’estate”. Tuttavia, l’annuncio ha già rivelato alcune informazioni interessanti che fanno capire la portata del progetto, per il quale sembra proprio che non si sia badato a spese.

Il parco sarà una sorta di museo acquatico ricco di cose da scoprire bombole in spalla. In aggiunta al Boeing 747 sommerso, senza dubbio l’attrazione più spettacolare, i sub potranno ammirare la ricostruzione dell’abitazione tradizionale di un mercante di perle, diverse sculture e barriere coralline artificiali. Saranno tutte interamente realizzate in materiali ecosostenibili a bassissimo impatto ambientale e concepite per integrarsi nell’ecosistema sottomarino, e forniranno il supporto per la crescita spontanea dei coralli.

QN